Cosa sono le agenzie per il lavoro? Rivedi qui l’intervento di Giampiero Falasca in tema di politiche-attive a Il Nostro Capitale Umano, in onda sabato scorso su RaiDue

“Le agenzie per il lavoro sono delle aziende che si occu.pano di trovare il lavoro alle persone. Possono erogare tanti servizi diversi: la somministrazione di manodopera, la ricerca e selezione del personale, la ricollocazione e l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. E’ un soggetto che consente di incontrare le aziende che stanno cercando persone da inserire nel proprio organico. Trovare lavoro e’ un lavoro e quindi servono professionisti in grado di intercettarne bene l’offerta sul mercato. L’art. 4 della Costituzione dice che la Repubblica deve creare le condizioni affinché le persone possano trovare un lavoro e quindi lo Stato deve garantire questa famose politiche attive, deve consentire agli operatori pubblici e privati di aiutare le persone a cercare un’occupazione. Oggi ci sono due gambe delle politiche attive i centri pubblici per l’impiego e le agenzie per il lavoro. Diciamo che sono in collaborazione ma anche in concorrenza tra loro. Un giovane, un disoccupato, una persona che vuole cambiare impiego può andare in un centro pubblico oppure rivolgersi a un operatore privato con pari dignità. Chi oggi va in un centro pubblico per l’impiego ha il diritto di ricevere gli stessi servizi di chi va in un’agenzia privata per il lavoro. Il problema dei centri pubblici per l’impiego e’ che devono svolgere tanto lavoro amministrativo che ne soffoca un po’ l’attivita’, hanno personale che in una certa misura richiederebbe interventi formativi e devono svolgere dei compiti burocratici che ne frenano un po’ l’attività. E poi hanno poco dialogo con le imprese. Al contrario, le agenzie per il lavoro oggi sono dentro le aziende, riescono a cogliere le opportunità che ci sono sul mercato e quindi suggerirei a chi sta cercando lavoro di non escludere l’una o l’altra gamba ma di andare anche dalle agenzie per il lavoro”.